Lezioni di trasformazione attraverso la paura di Volare

Thumbnail

La consapevolezza dei cambiamenti che si devono apportare alla propria vita, alle proprie abitudini o attitudini aumenta con la pratica quotidiana regolare dell'Atma Kriya Yoga. Quando un Maestro pienamente realizzato e illuminato come Paramahamsa Vishwananda è attivamente presente nella propria vita, le opportunità e le esperienze di vita reale per una maggiore trasformazione aumentano esponenzialmente. Vorrei incoraggiare tutti i Kriya yogi che non stanno ancora seguendo un Satguru o un Maestro Realizzato, a farlo.

Un'opportunità di trasformazione si è presentata alcune settimane e mesi fa, quando, di punto in bianco, ho sviluppato la paura di volare. Non avevo mai avuto questa paura prima d'ora e, siccome avevo un numero insolitamente elevato di viaggi di lavoro e altri viaggi in questo periodo che non potevano essere evitati, ho dovuto affrontare questa paura.

Che cosa ho imparato nel corso dei molti voli che ho fatto?

Ho notato che durante il periodo di turbolenza o buche aeree così come le chiamo io (sì, le strade in Africa hanno buche!), durante il decollo e durante l'atterraggio l'intensità delle mie preghiere aumentava drammaticamente. Questo mi ha fatto capire che la qualità della mia sadhana (pratica spirituale) e delle mie preghiere può essere di gran lunga migliore e più intensa. Ho usato le preghiere per distogliere la mia attenzione e distrarmi dalle turbolenze aeree. Ne faccio abbastanza di questo nella mia vita quotidiana, cioè concentrarmi sul Guru e Dio, oppure presto più attenzione alle turbolenze o agli ostacoli che risiedono nella mia mente? Continuavo a focalizzarmi sul momento in cui avremmo raggiunto la destinazione finale. In altre parole, la consapevolezza della mia destinazione finale e del mio viaggio è cresciuta. Si è rafforzata anche la mia consapevolezza del mio obiettivo sulla terra? Controllo o auto-analizzo a intervalli regolari il programma di trasformazione che ho impostato per me stesso? Queste sono state le domande che mi sono venute in mente.

Ho guardato la natura dei miei rapporti con tutte le persone vicine a me e intorno a me - la mia famiglia, compagni devoti e amici. Com' è il mio rapporto con loro? Come posso amarli di più e in modo personalizzato, ciascuno di loro? Interagisco con loro quando ho bisogno di qualcosa da loro o interagisco con loro perché li amo?

Il ricordo più grande è stato quello di vivere il momento e di lavorare per aumentare la mia fede in Dio e nel Satguru. Mi è successo qualcosa? Ero insicuro? Certo che no! Mi ha fatto vedere quanto in teoria la mia mente doveva arrendersi, rispetto a quanto realmente si era arresa.

I voli erano brevi, ma sembravano lunghissimi quando provavo paura.  La vita sulla terra è breve o non abbastanza per la trasformazione personale, ma sembra molto lunga quando non ci concentriamo sull'Amore. Mi sono chiesto se faccio il miglior uso del mio tempo su base giornaliera e nell'amare sempre di più?

Il mio volo più recente, dopo aver attraversato le fasi di apprendimento e di autoanalisi delle ultime settimane e mesi, è stato solo pochi giorni fa. E 'stato da Francoforte a Nairobi via Istanbul, di ritorno da un periodo favoloso durante il Just Love Festival, le celebrazioni del Gurupurnima e la settimana della Country Week, presso l'ashram Shree Peetha Nilaya, sede di Paramahamsa Vishwananda. E indovinate un po'? Durante questo volo la mia paura di volare non c'era più. E' andata via con la stessa facilità con cui era arrivata.


Blog »